Le 20 regole fondamentali del GDR

Dopo le regole per il Master e per il Giocatore ecco le regole fondamentali del GdR, per fare un sorriso su questo mondo a volte strano, ma pur sempre magico



1- Il Master ha ragione.

2- Il Master ha sempre ragione.

3- Nell’improbabile ipotesi che un PG abbia ragione entreranno in vigore immediatamente le regole 1 e 2.

4- Il Master può!

5- “Il Master non può” è una frase che non esiste e che non ha senso pronunciare.

6- Il PG non può, salvo che il Master dica il contrario.

7- Il GdR è una dittatura psicologica fondata sui Punti Esperienza.

8- Il Master non cambia mai idea, è la realtà che cambia secondo il suo volere.

9- Più si critica il Master, meno si fanno Punti Esperienza.

10- Il Master non è mai in ritardo, arriva sempre quando intende farlo.

11- Ogni forma di calcolo delle probabilità o statistica viene annullata dal GdR.

12- Non barare mai! Il Master anche se non lo da a vedere se n’è accorto. E’ solo questione di tempo.

13- Esiste una regola per cui ogni PNG donna del mondo del master, tranne la moglie dell’oste, è una gran topa.

14- Nel mondo del Master le scorte di birra non avranno mai fine e i cinghiali non saranno mai estinti.

16- La regola 15 non esiste perché così ha deciso il Master. Se non lo comprendi rileggi la regola 4.

17- Il Master rimane il Master anche fuori dal GdR.

18- E’ provato che il potere del Master non ha limiti. Ogni PG farebbe qualsiasi cosa per un giusto compenso in Punti Esperienza.

19- L’unico cosa che un PG può fare per sottrarsi al potere del Master è quello di smettere di giocare.

20- Ogni calcolo, sicurezza o strategia di un PG viene meno alla domanda del Master: “Sei sicuro?”

21- Non desiderare mai il posto del Master, tanto non lo avrai mai.

Nessun commento:

Posta un commento